mercoledì 10 agosto 2011

Margherita, l'Agente e...

A chi ha "studiato" e si è dedicato al ripasso ( come avevo consigliato), e a chi non ha nessuna intenzione di seguire un filo logico ( giusto o sbagliato che sia), sono lieta di annunciare che, in questo caso, gli opposti si toccano e vincono.
Anche perché ho fretta. Ma, poiché sono pressata dagli eventi che sorpassano al galoppo le previsioni, mi concedo al volo un addio sorridente ad un essere tanto amato, unico superstite della pulizia etnica di Cocco. Ma arriviamoci...

Tempo fa, al primo annuncio della scelta dell'agente, dissi - più o meno - che trattavasi dell'ennesima scelta pro-Cocco. (Sinceramente, non ricordo affatto il nome dell'agente e non ho il tempo per fare controlli e controllini...ci fosse qualche anima buona... ). Si disse che il suddetto agente fosse specializzato in cinema e serate. Pensai subito: 'Azzz c'entra con Margherita che è interessata ad un lavoro in radio o in tivvvvù?' Inoltre, il suddetto agente risiedeva a Roma...'Toh! - pensai e dissi - Combination! Proprio dove vuole andare a stabilirsi Cocco!' E,infatti, la localizzazione dell'agente fu usata da Ko-Ko-san come motivo principale per prendere casa a Roma. Ma guarda un po'.
Margherita: via da Locarno, via dal suo appartamento, via dal suo lavoro, via dagli amici, più lontana da Varese ( genitori ed amici) . Cocco-Asso-Pigliatutto.
Vabbé, dico, ma, almeno, la scelta avrà pagato. Sì. Cocco: in serate.
Margherita ( mi "appoggio" alle sue parole), ha fatto due serate in quattro mesi. E poi nada de nada. Poiché è proprio nell'immediatezza dell'uscita dalla Casa che gli ex gieffini raccattano quel tanto che permetterà loro di vivere sul gruzzoletto, una volta finita la pacchia, per tentare altre strade, già dopo un mese, massimo due, di simili risultati, Margherita avrebbe dovuto cambiare agente. Lo fanno gli attori, i cantanti, e anche gli ex gieffini. Se hanno un minimo senso pratico, se sono ben consigliati. Ma no. Margherita rimane ed ha un paio di portentose occasioni:  con un'incredibile coerenza , in base alla logica di ferrea professionalità che regna sovrana  anche sulla FUN page di lui, l'agente che vuol separare la vita privata da quella professionale, che vuole addirittura interviste separate in futuro per mettere bene i paletti, che ha consigliato loro di star lontani da certi programmi per prendere le distanze dal GF ( giusto!) e dalla tivvvvù ( sbagliato! Non interessava a Margherita?) , che fa? Promuove una nuova imperdibile amicizia con il reuccio e la reginetta (attuali: sono insidiati da Teresanna e dal "Partito") della peggiore tivvvù, Leocodardo e Filetta, freschi freschi da Tamarreide. Che colpaccio!
E poi, li spedisce a studiare recitazione. Poiché Cocco parte dallo zero assoluto, è comunque grasso che cola. Per Margherita , che ha un curriculum decente, è un clamoroso autogoal, un po' come se un laureato in Inglese facesse un corso full immersion ( magari a Capracotta). Oltretutto, il corso è stato ridicolmente breve. Manco il tempo di iniziare a frequentarlo che già partivano per la crociera Endemol, manco il tempo di tornare che già il corso era finito. Ma l'importante è che Drew sia contento. Gli è spuntato pure il terzo occhio.

" ..Sarei felice di costruirmi una strada nel mondo del cinema come attore: ci provo, ci metto tutta la mia umiltà e la determinazione giusta. Intanto sono molto soddisfatto del primo seminario tenuto da Ennio Coltorti, al quale abbiamo partecipato sia io che Marghe. D'ora in avanti, inoltre, cercheremo anche di fare interviste singole per far emergere maggiormente il nostro lato professionale."
"...il seminario l'abbiamo finito, ho intravisto la via da seguire, ora la devo perseguire..."

Ho come il dubbio che, non contento, l'agente li usicchi un po' per gli affari suoi. Qualcuno mi sa dire con chi lavorano 'sti due? ( Sarò maligna...)




Ho pensato:'Vabbé, il lavoro va male, ma , almeno, Margherita, isolata a Roma dove le mancheranno gli amici di Varese e di Locarno, "riscoprirà " Guendalina'. Nada de nada. Dimenticavo le prese di posizione del Cocco ancòra in Casa e la strana seratina a Pomezia.
Mmmmm...vabbé...Le resta la sua macchinetta nera con gli occhietti rosa! Porella ! A trent'anni è un bel risultato! Immediatamente, un brivido di orrore serpeggiò verso l'osso sacro: Cocco si renderà conto che non ha fatto completamente piazza pulita...e si sbarazzerà di lei! Ricordiamola, festeggiamola, prima che Ko-Ko-san faccia terra bruciata alle spalle di Daisy! (Sigh! Vi ricordate il video con Daddy?)


MABBIN HOOD

6 commenti:

Anna ha detto...

Mmmm cerco qualcosa per contraddirti, ma nemmeno con una delle mie migliori arringhe ci riuscire...elementi incontrovertibili i tuoi!!! Per una volta però, voglio pensre da FUN e credere all'amore, pensare che il "mio" Andrea-chan abbia fatto tutto questo per la gioia reciproca, e che Marghe stia cercando una radio un pò più piccola da cui ripartire, e che le serate siano poche perchè per una donna che non sia una figacciona con due tette assurde è un pò più difficile...lo so, non filano come le tue argomentazioni, ma per una volta voglio evitare di mettere in fila gli elementi e trarne logiche conclusioni (E' una cosa comoda se non si vuole credere a qualcosa! :D)!

Mab ha detto...

Ciao Anna, scusa, ma sto passando poco e non sto quasi scrivendo, altrimenti ti avrei risposto prima. Ovvio che capisco come la pensi o cosa "vuoi" pensare. Giusto! E' questo il punto: l'importante è saperlo! Volerci credere , non farsi annebbiare il cervello. Come potrai immaginare, non riesco proprio ad ipotizzare (con una miserrima pezza d'appoggio) che Cocco si stia comportando così "per la gioia reciproca", né che Margherita conti di ripartire da una radio ancòra più piccola di quella di Locarno! Andrà in onda dal bagno della signora Mikiko! Besos,

Mab

Claudio ha detto...

Cara Mab, volevo puntualizzare quanto segue:

Marghe avrebbe comunque dovuto lasciare la radio di Locarno e trovarsene una in Italia (visto che è un lavoro che le piace molto). Quindi, Milano o Roma, che differenza fa? Meglio Roma, c'è il Cocco...

Per quanto riguarda le poche serate non mi meraviglio, in tempi di forte crisi come questi.
Pure Cocco-san fatica...ad Agosto non ha combinato praticamente nulla! Ed è il vincitore...

Ultima considerazione. Sei sicura di poter realisticamente immaginare una Marghe, col caratterino che si ritrova, segregata ed isolata in quel di Roma, ed un Andrea versione aguzzino che la costringe all'isolamento casalingo? Permettimi di dissentire...

Alla prossima:-)

Mab ha detto...

Ciao Claudio, ti permetto, ti permetto...vedi pagode qui? :D
Parto dall'ultima considerazione perché, naturalmente, ci trova d'accordo.
Forse è la prima volta che mi leggi, quindi non sai come la penso: non credo che abbiano mentito o finto, né in Casa, né fuori. Credo che Cocco voglia sinceramente bene a Margherita e viceversa ( o che, almeno, siano entrambi convinti di ciò che provano). Non credo che Andrea stia attuando consapevolmente e scientificamente un'orrida congiura ai danni di Margherita. Le relazioni umane e, segnatamente, quelle amorose sono un tantinello più complicate di così: ci sono tante sfumature di grigio...Credo che , per sua stessa ammissione, e grazie ai suoi racconti, e per i comportamenti che abbiamo visto, e per alcuni commenti della mamma, Margherita, quando è innamorata pazza, si annulli completamente. Ci vorrebbe un amore vermente "alto" e generoso per non approfittarne. Andrea, per ora, non dimostra questo amore e lascia ampio spazio al proprio egoismo. Inoltre, sia per carattere, sia perché è abbastanza intelligente da sapere perfettamente che otterrebbe l'effetto contrario, non assumerebbe mai toni "troppo" forti, ma , con un atteggiamento paternalistico e tanta tanta tanta dolcezza, ottiene ciò che vuole. Per ora. Margherita si stuferà. Sta vivendo la vita di Cocco, non la propria. Non desidero che si lascino: queste cose le direi ( a modo mio, of course!) ad un'amica, certo non per farle interrompere un rapporto, ma per salvarlo. Mi dispiace di essere costantemente fraintesa su questo punto.

Domanda: perché Margherita avrebbe dovuto lasciare il lavoro a Locarno?. Ha sempre detto l'esatto contrario. Anche recentemente, nel corso di quell'intervista per la quale è stata lapidata, ha ribadito che, in mancanza di nuove occasioni, è intenzionata a riprendersi il vecchio lavoro.

Cocco non aveva lavoro qui. In mancanza del quale...perché non trasferirsi a Milano, soluzione che sarebbe stata molto più comoda per Margherita?

Le serate le fanno persino Giuliano o un (P)Titone: magari - ribadisco - la scelta dell'agente non è stata felice.

Giacché mi sembri informato: sai niente dell'annullamento del Gran Raduno? Addirittura il rimborso...quindi non si prevede una nuova data. Niente spiegazioni, ovviamente !?!

Ciao, torna quando vuoi, se ti fa piacere.

Giovanna ha detto...

Mab....diciamo che il tuo discorso e' abbastanza condivisibile.Ma c'e' un fattore che non tutti prendiamo in considerazione.Che in tutte le coppie c'e colui/lei che predomina anche involontariamente sull'altro,ma non per questo si stufano .Rapporti paritari ne ho visto pochi nella mia vita,anche perche' di solito i simili non si attraggono.....poi,in tutto cio',puo' darsi che a Margherita piaccia provare queste nuove sensazioni, che una volta tanto non sia lei a fare da mamma ad un suo compagno ;)(lo ha fatto in tutti i rapporti precedenti).Puo' darsi che avere accanto un uomo emotivamente piu' forte di lei.....la faccia sentire al sicuro.Ci sono troppe variabili che influiscono in un rapporto,se mai finira' e' perche' l'amore si e' esaurito...non per queste bazeccole.Credo che siano troppo intelligenti entrambi....e che nel momento in cui uno dei due si sentira' limitato nelle proprie scelte,avranno la forza di superare gli ostacoli.Parla una che ha alle spalle un matrimonio che dura da 25 anni e che di ostacoli ne ha superati tanti. :)

Mab ha detto...

Ciao Giò, scusa, ma non abbiamo a che fare con i nipotini di Einstein...E ho molto ben presenti le loro ultime scelte ...ehm...sentimentali. Parlando in generale, ovviamente la tua opinione è validissima, ma penso anche - sarai d'accordo - che c'entri il fattore generazionale. Un certo tipo di "pazienza" nei rapporti non è più un valore di base. Non so se a torto o a ragione. A volte, in questa storia, anche se non sembra, :D
attingo all'indulgenza che si ha per i ragazzini...poi, improvvisamente, mi rendo conto che ho solo due anni più di Cocco ...e li mando a fandango...